Oceano mare

Oceano mare Sul mare tanto tempo fa naufraga una fregata francese uomini cercano salvezza su una zattera Il mare massacro da vicino Il mare slavina da lontano Il mare che raccoglie e disperde vite L avven

  • Title: Oceano mare
  • Author: Alessandro Baricco
  • ISBN: 9788807819681
  • Page: 474
  • Format: Paperback
  • Sul mare, tanto tempo fa, naufraga una fregata francese 147 uomini cercano salvezza su una zattera Il mare massacro, da vicino Il mare slavina, da lontano Il mare che raccoglie e disperde vite L avventura di sopravvivergli e di raccontarlo.

    One thought on “Oceano mare”

    1. When I started reading it, I was slightly drunk and my first reaction was, what the f*ck. But now I can add without any exaggeration that Ocean Sea is one of the best books I have ever read. 7 people, Ocean Sea (it deserves capital letters) and Baricco who put literature on higher level. It is possibly the weirdest book I ever had in my hands and it's a book with the best description of life. No, don’t be fooled with popular psychology genre, there is no instant answer and you have to massage [...]

    2. La mia storia d’amore con questo libro è molto lunga e travagliata. Quand’ero alle medie ne trovai un brano nell’antologia di italiano (Bartleboom che arriva alla locanda Almayer) e ricordo che leggendolo provai grandissimo piacere. Alle superiori, non ricordo più se in secondo e in terzo, io e la mia migliore amica ci rifugiavamo in biblioteca quando uscivamo prima da scuola. E fu così che Oceano Mare mi capitò effettivamente tra le mani: lessi prima e seconda parte, in quell’occasi [...]

    3. There was about a minute when I was a little girl when I wanted to play baseball with the boys, and my dad was trying to teach me some stuff. I was about five when this happened, but I remember one of the first things he said to me was that, “You can’t always swing for the fences.” Which was good advice, because not only did I miss the ball most of the time, but given the size and the velocity at which I swung the bat, more often than not I ended up flat on my butt. But the boys were watch [...]

    4. Let me Drown in this gorgeous book. One of the first books I read with an overall poetic prose, a speculative fiction of sorts. It's been years, decades, lifetime maybe, but I feel like I'm still adrift in that ocean.

    5. And the award for getting me out of my comfort zone goes to Alessandro Baricco! I have never read anything written by him (and I’m not sure I will in the near future) but this little thing was like a breath of (somewhat) fresh air. Yes, yes, yes, it’s about the sea, the overwhelming, powerful, healing, cruel, regenerating etc. sea. And about the not so original idea of bringing a bunch of unknown, totally different people together. And how the sea is their friend or nemesis, how it all start [...]

    6. Possibile che così pochi lettori si rendano conto che questo non è affatto un capolavoro, ma un insipido esercizio di stile? Baricco è tutto fumo e niente arrosto, tutto forma e niente contenuti, tutto marketing e niente sostanza. Sicuro, e' un bravo illusionista, come il sarto dei "vestiti nuovi dell'imperatore". Ma tutto resta puramente in superficie, e il mezzo (la parola) sembra diventare l'unico fine.

    7. Ora capisco.Le critiche a Baricco, intendo.Le critiche da parte di molti critici e di tanti utenti critici.Capisco anche le pernacchie e gli sberleffi.Non èche bastascrivere cosìper rappresentare il flusso di pensieri. Per dare profondità, forza, sostanza ai pensieri. Se/incateni/parole/una/nell'altra/senza/un/legame/forte - un legame forte - che le tiene insieme, sembra solo l'esercizio serale di un balbuziente. Un balbuziente colto e che conosce molte parole, per carità. Demostene, per int [...]

    8. Splendido, meraviglioso!Ho letto un altro libro di Alessandro Baricco poco tempo fa e non mi è piaciuto; ma ho deciso di dargli un altra chance. Meno male che l'ho fatto!Questo libro mi è sembrato molto speciale. È riuscito a farmi amare l'italiano ancora di più. Un tesoro. E mi ha fatto pensare moltissimo. Molta intensità. L'oceano, cercare, trovare, tentare, pulire, guarire Potrei dire tante coseLeggetelo!!"Non ha gratitudine, la vita, se capite cosa voglio dire.""Troppo fragile per viver [...]

    9. "Poi non è che la vita vada come tu te la immagini.Fa la sua strada. E tu la tua. E non sono la stessa strada. Così Io non è che volevo essere felice, questo no. Volevo salvarmi, ecco: salvarmi. Ma ho capito tardi da che parte bisognava andare: dalla parte dei desideri. Uno si aspetta che siano altre cose a salvare la gente: il dovere, l'onestà, essere buoni, essere giusti. No. Sono i desideri che salvano. Sono l'unica cosa vera. Tu stai con loro, e ti salverai. Però troppo tardi l'ho capit [...]

    10. "El mundo exterior sigue ahí. Hagas lo que hagas seguro que siempre volverás a encontrarlo en su sitio. Es increíble, pero así es."Es un libro bello, poético, mágico, diferente, con un protagonista absoluto que es el Mar el Océano MarA pesar de este Mar gran protagonista, los otros personajes, todo hay que decirlo, los he encontrado también muy singulares e inolvidables. Desde Elisewin y su acompañante el particular Padre Pluche y su libro de oraciones, el atormentado Adams, el pintor P [...]

    11. Λυρισμός που πελαγοδρομεί ανάμεσα στην αφόρητη αισθαντικότητα και τις χιλιοειπωμένες κοινολογίες, φορμαλιστικά τεχνάσματα που ναυαγούν σε μια κενή από συναίσθημα άσκηση ύφους και ελάχιστα ψήγματα ειλικρίνειας σε μια δήθεν και τραβηγμένη από τα μαλλιά αφήγηση για έξι θα [...]

    12. Baš sam bila u dilemi kako da ocenim delo, a ni sad ne znam šta mislim. Postmodernistički postupak citatnosti i pozajmica volim, i ovde ga ima mnogo - ali, poštujem pozajmicu onda kada je iskorišćena bolje ili makar jednako dobro kao u originalu, ali ovde mi se čini da to nije slučaj. Koriste se obrasci iz 'Revizora', direktni citati iz 'Stranca', '1001 noći', struktura Barnsove 'Istorije sveta u deset i po poglavlja', Poov 'Pad kuće Ašera' koji je rasplet, zapravo, i mnoge druge remi [...]

    13. 3.5/5Sentite, a me i fru fru stilistici di Baricco garbano, ma non basta mica. Voglio dire, io per una volta quando penso ad un libro di Baricco vorrei non vedere solo la nebbia delle belle parole. Vorrei poter parlare di qualcosa di solido. Lo so, lo so, ormai si sa che lui è così. Ma che significa, che devo farglielo passare? Eheh, no! Già meglio rispetto ai libri precedenti (Novecento rimane il migliore di quelli che ho letto), almeno ha un senso e un filo logico chiaro, però è ancora po [...]

    14. Un libro che come un'onda d'improvviso viene a bagnarti i piedi mentre sei lì a fissare il mare. Ma questo è un mare infinito e tu sei su una spiaggia aspra con un vento che sempre soffia da Nord. Tutti mi dicono che Baricco o lo si odia o lo si ama, forse probabilmente il fatto sta che non tutti possiedono un particolare animo per capirlo, o forse per chi lo critica aspramente, non era quello il momento per leggerlo o forse certe letture non sono per tutti. Perchè questa storia non può non [...]

    15. E' una di quelle volte in cui mi sento veramente in difficoltà a recensire un libro perché io stesso mi sento combattuto nel parlarne.Vedo in giro che Baricco è spesso amato o odiato e io mi sento in qualche modo sul bagnasciuga, giusto per rimanere in tema col romanzo.Provo ad andare con ordine e vediamo se ne cavo qualcosa.Partiamo con lo stile: Baricco, l'ho già scritto altre volte, è in assoluto uno degli scrittore più narcisisti che abbia mai letto; ama le parole, certo, ma ama anche [...]

    16. Alessandro Baricco è un autore italiano criticato, solitamente con accuse di stile pretenzioso e ridondante. Baricco non scrive in maniera semplice, il suo linguaggio è accurato ed attento, non si limita a scrivere di getto e si vede che tutto ciò che fa ha subito limature e correzioni. E allora? Si vede benissimo che sa quello che sta facendo, che non ha aperto a caso il dizionario alla ricerca della prima parola utile, si vede che è un uomo pieno di cultura. E c'è bisogno di accusarlo per [...]

    17. Alessandro Baricco se va a convertir en uno de mis autores favoritos. Novela de composición fragmentaria, que obliga al lector a ir enlazando los trozos dispersos a lo largo de un texto muy hermoso, y que compone un bello cuadro, retrato de personas tal vez soñadas.Prosa poética, anécdotas interrelacionadas y una gran capacidad de ensoñación.

    18. Oceano Maremma (sarebbe stato meglio)A caldo non mi aveva particolarmente colpito: piacevole la prima parte, qualche spunto e personaggio interessante (Bartleboom, la ricerca del confine che si incontra con la ricerca dell'inizio); lezioso il resto, al limite dello stucchevole o - peggio - dell'estremamente noioso. Dello stile, allo stesso modo, salvo qualcosa della prima parte, qualche bella immagine e nulla più - non che Baricco non sappia scrivere, naturalmente. - la montagna, a me piace la [...]

    19. 1/10Presuntuoso, e *molto*. Scrittura puramente manieristica: una parola necessaria ogni dieci infilate solo per far ghirigori (terribilmente pacchiani, peraltro), periodi a singhiozzo dovunque e comunque (perché fa molto Scrittore Troppo Avanti, immagino), frasette da biglietto dei cioccolatini che tentano di passare per Grande Poesia, e neanche una sola minuscola idea bella o originale che possa far dire "Perlomeno non ho buttato via due ore della mia vita". Sì, mi sa proprio che le ho butta [...]

    20. There is something almost hypnotic about this book, drawing the reader into its setting, into the sea. The writing is lyrical and lovely and I was impressed by the depth the author was able to achieve in under 250 pages, especially considering the multiple interwoven storylines. I felt fully invested in each of the character's narratives and each of the characters felt very real, even with the somewhat ethereal feel of the book as a whole. A truly masterful work.

    21. "Perché un pretesto per tornare bisogna sempre seminarselo dietro, quando si parte."Ebbene sì, è il primo di Baricco che leggo. E so benissimo che è uno scrittore amato e acclamato dai più, ma questo libro mi ha lasciata più confusa che persuasa. Ci sono molti bei pensieri e riflessioni a dir poco incantevoli, ma lo stile di Baricco è fin troppo confusionario. Ma davvero troppo, in una maniera che, alla lunga, diventa terribilmente irritante. Più che un romanzo sembra un lungo e (fatemel [...]

    22. Se devo proprio essere onesta, il mio primo giudizio sulla scrittura di Baricco è stato "inutilmente artificiosa e pesante" ma sono arrivata alla fine di questo breve romanzo e adesso la mia valutazione oscilla tra le 4 e le 5 stelle. Cosa diavolo è successo? Non so se sia stato merito di tutti i tasselli delle vite dei personaggi che si incastrano insieme in un grandioso mosaico o se sia stato solo l'immenso, spaventoso, meraviglioso oceano mare che ha trascinato alla deriva anche me, mi ha c [...]

    23. No entiendo, no entiendo, no entiendo y no entiendo el genio de Baricco para describir lo bello. Describir de una manera sincera, de una manera triste y desgarradora (¿de qué otra forma?) Un libro lleno de magia, de reflexiones y de repugnante y maravillosa humanidad. Baricco se convierte, así de "fácil", en uno de mis favoritos.

    24. Ја изнесов Океан Море пред неа и и реков „ова е книга од Барико“ и таа, облечена во своите розеви пижами, неколку пати се обиде да го запамети името, ме препрашуваше која е разликата помеѓу океан и море, а јас не знаев што да речам. Само кажав дека можеби одговорот е во книгат [...]

    25. Un matin de fin du monde. Le ciel bas, empesé de nuages, recouvre la ville de son manteau couleur myosotis noyé d'améthyste. C'est une aube rimbaldienne, poétique, dangereuse et saisissante. L'esprit encore ensommeillé se prépare à affronter l'assaut tentaculaire de la vie urbaine: moteurs vrombissants, musique tonitruante s'échappant d'écouteurs dont la forme rappelle parfois la structure de certains coquillages, valse des corps dans les rames du métro qui tourne parfois à la mêlée [...]

    26. One of my fave books ever. Baricco, you either love him or hate him, there's no inbetween. I don't know how this particular edition (I own the original, in Italian), so I can't really vouch for the translation, but the Italian version caught my breath away. You laugh and you cry, you smile and you hurt, and smile again. The beginning is confusing because of Baricco's peculiar writing style *and* the plot well, let's face it, the plot *is* weird, but it's a good kind of weird imho. Just give this [...]

    27. Un rumore di mare mi porta ricordi. Un rumore di mare mi porta nostalgia. Un rumore di mare mi porta ciò che io so immaginare, ma non descrivere a parole. Un rumore di mare. Io non amo il mare in particolare. Preferisco le geometriche asperità delle montagne. Tuttavia tuttavia, se guardate bene, mi vedrete lì, accanto a Bartleboom, perchè anche a me piacerebbe sapere dove finisce il mare. Chapeau, signor Baricco. Questo romanzo è quasi perfetto.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *