The Art of Joy

The Art of Joy Goliarda Sapienza s The Art of Joy was written over a nine year span from to At the time of her death in Sapienza had published nothing in a decade having been unable to find a publi

  • Title: The Art of Joy
  • Author: Goliarda Sapienza Anne Milano Appel Angelo Pellegrino
  • ISBN: 9780374106140
  • Page: 375
  • Format: Hardcover
  • Goliarda Sapienza s The Art of Joy was written over a nine year span, from 1967 to 1976 At the time of her death in 1996, Sapienza had published nothing in a decade, having been unable to find a publisher for what was to become her most celebrated work, due to its perceived immorality One publisher s rejection letter exclaimed It s a pile of iniquity The manuscript lGoliarda Sapienza s The Art of Joy was written over a nine year span, from 1967 to 1976 At the time of her death in 1996, Sapienza had published nothing in a decade, having been unable to find a publisher for what was to become her most celebrated work, due to its perceived immorality One publisher s rejection letter exclaimed It s a pile of iniquity The manuscript lay for decades in a chest finally being proclaimed a forgotten masterpiece when it was eventually published in 2005.This epic Sicilian novel, which begins in the year 1900 and follows its main character, Modesta, through nearly the entire span of the 20th century, is at once a coming of age novel, a tale of sexual adventure and discovery, a fictional autobiography, and a sketch of Italy s moral, political and social past Born in a small Sicilian village and orphaned at age nine, Modesta spends her childhood in a convent raised by nuns.Through sheer cunning, she manages to escape, and eventually becomes a princess Sensual, proud, and determined, Modesta wants to discover the infinite richness of life and sets about destroying all social barriers that impede her quest for the fulfilment of her desires She seduces both men and women, and even murder becomes acceptable as a means of removing an obstacle to happiness and self discovery.Goliarda Sapienza 1924 1996 was born in Catania, Sicily in 1924, in an anarchist socialist family At sixteen, she entered the Academy of Dramatic Arts in Rome and worked under the direction of Luchino Visconti, Alessandro Blasetti and Francesco Maselli She is the author of several novels published during her lifetime Lettera Aperta 1967 , Il Filo Di Mezzogiorno 1969 , Universit di Rebibbia 1983 , Le Certezze Del Dubbio 1987 L Arte Della Gioia is considered her masterpiece.Anne Milano Appel, Ph.D a former library director and language teacher, has been translating professionally for nearly twenty years, and is a member of ALTA, ATA, NCTA and PEN Her translation of Giovanni Arpino s Scent of a Woman Penguin, 2011 was named the winner of The John Florio Prize for Italian Translation 2013.

    One thought on “The Art of Joy”

    1. Questo libro doveva finire a pagina 300 e sarebbe stato un capolavoro. Pazienza, è un capolavoro mancato ma vale pur sempre la lettura (e rilettura). Sontuoso (anche nell'eccesso).

    2. Capolavoro?Travagliatissima fu la vicenda editoriale di questo romanzo che non so se possa essere definito un capolavoro, né mi sento di poter giudicare in tal senso. Per alcuni aspetti potrebbe esserlo, per altri forse meno. Lasciando ad altri lettori l’ardua sentenza, posso però affermare che “L’arte della gioia” di Goliarda Sapienza è un libro inatteso, intenso e sorprendente, sia per contenuto che per stile narrativo. Tra queste pagine palpita la storia di una donna che, con il su [...]

    3. "Certi amori fanno dei giri immensi e poi ritornano", così canta Venditti. Credo che questo verso si possa adattare benissimo a questo libro della Sapienza, che dopo aver avuto successo in molta parte d'Europa, vedi Francia, Spagna, ecc ha ottenuto finalmente riscontro in Italia, affinché lettrici come me potessero leggerlo e apprezzarlo. Ho amato tutto di questo libro:l'ambientazione sicula, una Sicilia dei primi del '900 con i suoi odori e profumi, ho amato Modesta, la protagonista di questo [...]

    4. When I first saw the 670-page hardcopy of The Art of Joy I was convinced that I would never read more than a few pages, never mind finish the entire book. But once I opened it I couldn’t put it down: this isn’t merely a very good novel—an engaging bildungsroman/family saga with memorable characters, spanning the twentieth century from its beginning until the sixties; it is the kind of work that should be taught in schools, together with works by such authors as Simone de Beauvoir or Sibill [...]

    5. Some great pain accompanies my abandonment of a book that was abandoned by publishers for twenty years. Despite the many times I've tried to return to it, tried to get engrossed in the pages, I just cannot. So this marks the first book I've not completed this year, which reminds me of my experience with a book from one of my favorite authors: Wizard of the Crow. Could it be due to the countless characters and meandering scenes? Possibly. It usually takes me three days to read a 250-page book, bu [...]

    6. io lo so che questo libro è stato definito un capolavoro, ma inoppugnabilmente non siamo fatti l'uno per l'altra. una goliarda fatica, e come unica gioia abbandonarlo prima di metà.

    7. Difficile definire questo libro.In primo luogo è un inno all'amore,quello vero, alla passione,al sesso(etero o omo esso sia),alla vita e alla sapienza femminile.Tanti bei personaggi che sara' difficile dimenticare.Modesta, la protagonista, è una figura femminile assolutamente particolare: parte dalle peggiori condizioni che farebbero pensare ad una vita da fallita, quanto meno da emarginata e piano piano ha la forza di sollevarsi fino a raggiungere mete insperate – a volte con mezzi non “o [...]

    8. E' la storia di Modesta, donna siciliana nata il 1° gennaio 1900 (la cui vita di emancipazione sta forse a rappresentare simbolicamente l'emancipazione della donna del '900?) sotto i peggiori auspici essendo nata in un ambiente degradato e poverissimo, ma che riesce a cambiare il proprio destino diventando ricca, colta e persino principessaino: una volontà inconsapevole di continuare quella che per anni ci hanno insinuato, imposto, ripetuto essere la sola giusta strada da seguire. (pag. 122)Tu [...]

    9. Can such longing weigh you down even if you no longer love her as you did before? Having nothing better to do, I began trying to understand what that longing was. Never mind repenting. What I had to do was study myself and others like you study grammar and music, and stop indulging in my emotions. Such a beautiful word, 'emotions'! But I had no time for words now. I had to think about what that longing was.[E]very ten years we must re-read the books that shaped us if we want to understand anythi [...]

    10. Nessun incantamento letterario, con lei.Solo l'avvertimento, colmo, organico, di un mio confino volontario nell'isola e una parentela di ossa, vene e feste notturne in cima al mare.È un ingaggio provvisorio, solo il tempo, rifratto, di un breve secolo che mente e svela la storia, inflitta. E l'amore: in ogni, infinitesimale, sua pronuncia e sua grammatica. A partire da quella siciliana (in cui il Verbo compare a fine frase).“Ora capisco, tante cose ho imparato nella vita ma mai a prevenire l' [...]

    11. L’arte della gioia è un libro che fa girare la testa, che lo leggi e ad ogni pausa tiri il fiato, frastornata.L’arte della gioia è un libro che bisogna leggere, ché se non lo fai ti manca un pezzo, perdi qualcosa di importante.È un torrente di parole che travolge, e ti trascina, e sei dentro al libro come sempre dovrebbe succedere. E sei con i personaggi, tutti, e vorresti conoscerli, parlarci, viverci.Sei con Modesta.Modesta che ha fame di Vita, di Parole, di Gioia, di Amore e di Libert [...]

    12. There are very few novels you will come across in your life – that are huge in scope. That literally takes the breath of the reader and is not shy or apologetic about it. It is also about the magnitude of some novels that almost make you wonder if such authors exist anymore or can there be works of this nature ever produced again. “The Art of Joy” by Goliarda Sapienza is one such classic.Very few books have left me stupendous – literally dumbfounded at times, without anything left to say [...]

    13. mezzo di contrastoaltera il contrasto di un organo, di una lesione, o di qualsiasi altra struttura rispetto a ciò che la circonda, in modo da rendere visibili dettagli che altrimenti risulterebbero non apprezzabili.(fonte: )ecco cos'è L'arte della gioia: un mezzo di contrasto che Goliarda Sapienza ti inietta nel sistema circolatorio un capolavoro!a lettura completata:il primo capitolo è stupendo, ci sconvolge, ci destabilizza, ci fa presentire e ci abitua alla figura di una donna fuori da ogn [...]

    14. Un super roman qui suit la vie trépidante d'une femme libre et heureuse, mais heureuse à la manière d'un mineur qui trime pour trouver son or au milieu du charbon, une joie arrachée au malheur. J'ai aussi appris plein de choses sur la Sicile. Et adoré ce livre que j'ai eu du mal à lâcher.

    15. Romanzo di crescita, ribellione, studio, emancipazione – di una donna contro regole secolari; a partire da una Sicilia arcaica, attraverso lotte politiche, dittatura fascista, Seconda guerra mondiale, fino agli anni della ricostruzione – che porteranno nuove lotte e un amaro disincanto, ma anche una sorta di equilibrio.Fulcro e guida resterà sempre il corpo, con i suoi bisogni, anche crudeli, e le sue potenzialità – la sua forza vitale, mai repressa; piuttosto, educata. In effetti, è so [...]

    16. La Sicilia è una terra bellissima e dura. Terra di acqua e fuoco, abituata a vedere la bellezza del mare e quella del Monte trasformarsi in rabbia distruttiva. Bisogna faticarla la vita, guadagnarsela col sudore. E questo Modesta, donna in un paese per uomini, lo capisce fin da piccola. E se la costruisce la vita, passo dopo passo, con pazienza e astuzia, senza fermarsi di fronte a nulla e senza inutili sensi di colpa. Intuisce il potere delle parole. Prima il loro fascino (firmamento è una be [...]

    17. "Dia - 6 Outubro, quinta-feira - de Comunidade de Leitores na Culturgest. Hoje, discutiremos uma heroína extraordinária, Modesta, a personagem central de "A Arte da Alegria" da italiana Goliarda Sapienza. Um verdadeiro livro feminista, corajoso, brutal. Uma mulher que acompanha o seu tempo - primeira metade do séc. XX - com determinação coragem e prazer. Aliás, o sexo , tal como os livros, ( e a política) são aqui, as principais vias de aprendizagem. Sapienza, a autora rebelde que fugiu [...]

    18. Bel romanzo che mi ha fatto conoscere una nuova autrice, anch'essa dalla vita molto interessante. De L'arte della gioia ho amato l'ambientazione storica (da inizio Novecento) e la bellezza di una protagonista che non si compiange, che lotta per quello che vuole (anche quando sembra confusa sui suoi stessi obiettivi) e che cerca di vivere la vita davvero, di allontanarsi dai pregiudizi e dalle abitudini, di imparare sempre, ogni giorno.Certo, Modesta è anche un personaggio ingombrante, melodramm [...]

    19. Tämä oli jotenkin uskomaton löytö - miten tämä kirja on voinut jäädä minulta piiloon! Tätä on mahdoton lokeroida - vaikka kirjassa on selkeästi juoni ja kertoja, siinä on valtavan paljon muita kerroksia. Päähenkilö, Modesta, syntyy 1.1.1900 Sisiliassa. Hän kohtaa lapsuudessaan järkyttävän tragedian mutta kohtalon oikusta ja toisaalta Modestan päättäväisyyden ansiosta myöhemmät vaiheet ovat aivan toisenlaisia. Henkilöhahmoja ja ihmissuhteita riittää, ja tärkeänä ta [...]

    20. Received in ebook form from netgalleyThe Art of Joy was written over a nine year span, from 1967 to 1976. This epic Sicilian novel, which begins in the year 1900 and follows its main character, Modesta, through nearly the entire span of the 20th century, is at once a coming-of-age novel, a tale of sexual adventure and discovery, a fictional autobiography, and a sketch of Italy's moral, political and social past. Born in a small Sicilian village and orphaned at age nine, Modesta spends her childh [...]

    21. Il gattopardo e Marianna Ucria si mescolano in questo lungo romanzo che, attraverso uno spaccato della storia contemporanea d'Italia, racconta l'evoluzione di una grande donna e l'involuzione del femminismo di stampo socialista, male di cui soffriamo ancora oggi, perché non abbiamo appreso la lezione di Modesta, vale a dire che parità e uguaglianza non sono la stessa cosa, e il valore dell'innovativa "diversità" femminile.Il romanzo, anche se ben scritto, in alcuni momenti cede sotto la sua s [...]

    22. Un Romanzo con la R maiuscola. Goliarda Sapienza crea un personaggio unico, moderno, sfaccettato. Una grande lezione di narrativa, un testo epico che racconta la storia dell'Europa, dell'Italia e della Sicilia attraverso una donna che vive la sua vita intensamente dalla prima all'ultima pagina. Un'eroina che infatua il lettore come fa con tutti i personaggi del romanzo. Una donna libera perchè intelligente. Bellissimo e intenso. Consigliato alle donne, obbligatorio per gli uomni.

    23. Je ne sais pas trop à quoi je m'attendais en commençant L'Art de la joie mais certainement pas à ça ! Il y a une telle avalanche de rebondissements improbables et délirants dans les cent cinquante premières pages qu'on a un peu peur de ce qui nous attend dans les six cent cinquante suivantes. Mais finalement le roman revient vers quelque chose de moins farfelu et on a d'intéressantes réflexions sur l'homosexualité et le féminisme.

    24. Bellissimo libro per tutte le donne, ma per tutti quelli che in generale amano la vita in tutte le sue declinazioni. Parla di famiglia, di sentimenti, di sessualità, dell'essere donna in modo non convenzionale. Pur essendo un libro scritto negli anni settanta, è attualissimo.

    25. Ispiratore, molesto e dirompente. Da leggere se non si ha paura di vivere fino in fondo e lasciare che i libri ci cambino.

    26. J'ai adoré ce roman pour son écriture, pour le personnage de Modesta et pour les questionnements et remises en question qu'il a fait naître en moi.

    27. This is the longest novel I've read this year. I've lost the knack of keeping track of complex fictional family trees. I'd like to read this again and plot out the Brandiforti ancestry; it's sprawling and knotty, to say the least.I loved this epic story of life in early and mid-twentieth century Scilly, especially the first and fourth parts, both of which I'd rate five stars. The second and third a little less so.The central character, Modesta, is very vividly written; she's fiercely independent [...]

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *