Spaesamento

Spaesamento La realt italiana incerta Si tradisce sospetta La realt italiana un operazione a somma zero L Italia un paese a somma zero Qui l Italia si vede benissimo Quello che hai scoperto che l Italia la prose

  • Title: Spaesamento
  • Author: Giorgio Vasta
  • ISBN: 9788842093022
  • Page: 495
  • Format: Paperback
  • La realt italiana incerta Si tradisce, sospetta La realt italiana un operazione a somma zero L Italia un paese a somma zero Qui l Italia si vede benissimo Quello che hai scoperto che l Italia la prosecuzione di Palermo con gli stessi mezzi Hai scoperto, dice, che Palermo l Italia Tre giorni a Palermo, alla fine dell estate, come occasione per prendeLa realt italiana incerta Si tradisce, sospetta La realt italiana un operazione a somma zero L Italia un paese a somma zero Qui l Italia si vede benissimo Quello che hai scoperto che l Italia la prosecuzione di Palermo con gli stessi mezzi Hai scoperto, dice, che Palermo l Italia Tre giorni a Palermo, alla fine dell estate, come occasione per prendere le misure del presente italiano Perch se davvero la parte in grado di descrivere il tutto, allora immergersi in fenomeni quotidiani apparentemente irrilevanti andare in spiaggia al mattino e a spasso per la citt durante il pomeriggio pu diventare un modo per confrontarsi con la tragicomica brutalit del nostro paese Un paese spaesato nel quale i paradossi si mescolano ai miraggi, le intenzioni concrete alle velleit , i bar del centro spariscono e i bagnanti in spiaggia fabbricano tutti insieme un idolo di sabbia E Berlusconi, il fantasma di Berlusconi, pervade ogni cosa rivelandoci il processo in atto la disponibilit nazionale a rassegnarsi, senza rabbia, con stucchevole fierezza, alla propria miseria.

    One thought on “Spaesamento”

    1. meno fulminante del Tempo materiale, questo Spaesamento, e forse anche meno ambizioso, sicuramente per mole (120pp scarse) meno per contenuto (un innocuo weekend a Palermo che diventa stimolo a "carotare" la città alla ricerca dei componenti della realtà italiana). di certo ci si ritrova la sapienza letteraria dell'autore (in due parole in croce sono nascosti abissi di pensiero) e la sua grandissima capacità di creare immagini che scolpiscono la dura madre: le palme, il ventilatore a pale, la [...]

    2. Non sono una critica letteraria, ma di tali professionisti a volte mi fido – forse a torto. Ho letto questo libro vividamente toccata e incuriosita dall’interpretazione che ne da Vincenzo Binetti ne “Le Culture del Precariato” (Ombre Corte, 2015) in un saggio intitolato 'Otium e precarietà come ‘spaesamento’ conoscitivo nella scrittura di Giorgio Vasta' (pp. 109-131). Da qui, avevo grandi aspettative, anzitutto di risonanza soggettivo-esistenziale, ma anche, e forse soprattutto, di [...]

    3. Un romanzo massiccio per quella rappresentazione dell'Italia d'oggi che immutabile e immutata, soprattutto nelle realtà periferiche, che molti ormai stentano a riconoscere, o che pur riconoscendo non condividono più.Uno sguardo spaesato e disorientato su un passato che si ricicla a eterno presente.

    4. preso in bibliotecaRientra a pieno titolo nei libri letti per caso e in particolare in quelli che si sono rivelati delle belle sorprese.Senza troppe pretese, con una narrazione piacevole, ci parla di una città italiana di oggi, che è ben caratterizzata (Palermo), ma che è alle prese con problemi e trasformazioni comuni a tante altre.

    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *